Philweb.it - Il news magazine online di Filatelia, Francobolli, Storia Postale
Indice   FAQ   Cerca   REGOLAMENTO
Iscriviti  Login
Benvenuti in Forum Francobolli
La community italiana dedicata alla filatelia, alla storia postale e ai servizi postali.

Francobolli di Trieste fuori zona

Territorio Libero di Trieste: Zona A (AMG-FTT), Zona B (Jugolasvija)

Francobolli di Trieste fuori zona

Messaggioda Alpha » mar apr 18, 2017 7:48 pm

ciao
Sono curioso di sapere se vi sono usi dei francobolli del TLT fuori della zona di competenza, e viceversa francobolli di Repubblica usati nel TLT. Questo uso era ammesso?

Avatar utente
Alpha
Collezionista spigliato
Collezionista spigliato
 
Messaggi: 111
Iscritto il: sab feb 11, 2012 8:21 pm
Ha votato: 3 volte
E' stato votato: 2 volte

Re: Francobolli di Trieste fuori zona

Messaggioda CARLO CERVINI » mer apr 19, 2017 9:35 am

No, non era ammesso, però esistono lettere e cartoline di chiara origine filatelica che portano francobolli soprastampati AMG FTT spedite da Roma, Firenze e Milano, alcune miste Repubblica/Trieste, furono tollerate e non tassate.

Da Trieste invece in uscita con francobolli estranei di origine privata sono rarissime, avendo una presenza nella Zona A di truppe di vari Stati (all'inizio oltre 20.000 uomini più volte avvicendati e poi ridotti) c'era un controllo ferreo (nel 1945/50 anche la censura), ovviamente anche dei francobolli ex RSI (riutilizzati da Enti Pubblici per carenza di pezzi dal 06/1945 al 09/1947 nel periodo Occupazione) o italiani, sono conosciuti pochissimi documenti realmente viaggiati, tutti tassati.

Un abbraccio
Cervohold ciao ciao ciao

Avatar utente
CARLO CERVINI
Collezionista Guru
Collezionista Guru
 
Messaggi: 2865
Iscritto il: mer apr 08, 2009 1:47 pm
Ha votato: 0 volta
E' stato votato: 51 volte

Re: Francobolli di Trieste fuori zona

Messaggioda Alpha » mer apr 19, 2017 2:22 pm

E' un peccato, però. Quello che un secolo prima sarebbe stato un raro uso (penso di francobolli in grana usati fuori delle province napoletane) negli anni '50 del secolo scorso era solo un'affrancatura filatelica.

Avatar utente
Alpha
Collezionista spigliato
Collezionista spigliato
 
Messaggi: 111
Iscritto il: sab feb 11, 2012 8:21 pm
Ha votato: 3 volte
E' stato votato: 2 volte

Re: Francobolli di Trieste fuori zona

Messaggioda CARLO CERVINI » gio apr 20, 2017 9:54 am

Carissimo, premesso che dagli anni ' 30 fino al 1960 il servizio postale era il mezzo più puntuale e sicuro per inviare messaggi, valori (Racc....e assicurate) e pacchi grandi e piccoli; i telefoni erano assai pochi, le auto ancora meno e i 30/50 Km erano già un viaggio impegnativo, spesso in bicicletta o su carro trainato.

L'utilizzo postale nella Zona A in rapporto alla popolazione locale è stato elevatissimo, alcuni francobolli ordinari d'uso comune furono tirati in 4,5 - 5 milioni d'esemplari, oltre ai residenti c'erano anche i 200.000 profughi dell'Istria e della nostra ex Venezia Giulia dispersi nei campi profughi in giro per l'Italia................solo dei filatelici potevano inviare delle lettere a Trieste dall'Italia affrancate con francobolli del Territorio Libero, una persona normale utilizzava i francobolli della Repubblica in validità, comunque i pochi documenti inviati furono tollerati, obliterati e non tassati; non si può escludere che qualche profugo avesse avanzato qualche francobollo soprastampato e lo abbia utilizzato per posta, ma è difficile provarlo.

A Trieste il percorso inverso era invece assai improbabile, anche perchè ogni lettera o cartolina in uscita veniva controllata e spesso censurata, infatti le poche esistenti sono tutte tassate e i francobolli italiani, considerati privi di valore postale, sono di fatto valutati come gli erinnofili o dei chiudilettera.

Un abbraccio
Cervohold ciao ciao ciao

Avatar utente
CARLO CERVINI
Collezionista Guru
Collezionista Guru
 
Messaggi: 2865
Iscritto il: mer apr 08, 2009 1:47 pm
Ha votato: 0 volta
E' stato votato: 51 volte


Torna a Territorio Libero di Trieste

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite