Philweb.it - Il news magazine online di Filatelia, Francobolli, Storia Postale
Indice   FAQ   Cerca   REGOLAMENTO
Iscriviti  Login
Benvenuti in Forum Francobolli
La community italiana dedicata alla filatelia, alla storia postale e ai servizi postali.

Tassa di Bollo - Scambi commerciali Lire Due

Domande (e risposte) su francobolli e oggetti postali "non identificati"

Tassa di Bollo - Scambi commerciali Lire Due

Messaggioda Gigi Fanta » dom gen 20, 2013 3:21 pm

Salve a tutti,
qualcuno potrebbe darmi delle informazioni su questa tassa di bollo (anno, valore, etc)?
Grazie mille
Allegati
140.jpg
Tassa di Bollo Scambi Commerciali Lire Due
140.jpg (1.98 KiB) Osservato 901 volte

Avatar utente
Gigi Fanta
 
Messaggi: 9
Iscritto il: mer apr 11, 2012 2:27 pm
Ha votato: 0 volta
E' stato votato: 0 volta

Re: Tassa di Bollo - Scambi commerciali Lire Due

Messaggioda ignotus » dom gen 20, 2013 10:40 pm

Questa volta mi autoquoto:

Esiste il catalogo "Nuovo de Magistris" che quota tutte le marche da bollo emesse in Italia dal 1761 fino a quando sono state sostituite da quelle prodotte dai tabaccai con la macchinetta e non costa una cifra...una trentina di euro!


Ma anche per te questa volta sono buono e ti dico che si tratta della metà di destra di una marca doppia emessa nel 1929 per far pagare la tassa sulle fatture: la parte sinistra con il valore della marca andava appiccicata sulla copia della fattura in mano al commerciante e la destra con la faccia di re sciaboletta sulla fattura consegnata al cliente. La serie è di 13 valori da 5 centesimi fino a 5 lire. Le marche doppie nuove sono ben quotate tra un minimo di 5 ed un massimo di 10 euro ma le metà usate valgono poco (dieci centesimi sono anche troppi!) e anche di queste in giro per i mercatini se ne trovano in quantià a pochi euro a decina!

Ancora una volta mi ripeto: il Grande Guru Emilio Diena diceva che bisogna comprare prima i libri per istruirsi e poi il materiale filatelico o fiscale aggiungo io!

Guardate qui cosa fece un filatelista di fine ottocento per procurarsi una finta grande rarità postale:

http://it.wikipedia.org/wiki/Marca_da_bollo

Le marche da bollo in centesimi del Lombardo Veneto il Nuovo De Magistris le quota solo usate e non nuove!

Almeno l'avesse conservata su un documento postale "annullato di favore"!

Avatar utente
ignotus
Collezionista Guru
Collezionista Guru
 
Messaggi: 5987
Iscritto il: sab gen 12, 2008 10:47 pm
Località: nel centro del Veneto
Ha votato: 39 volte
E' stato votato: 73 volte

Re: Tassa di Bollo - Scambi commerciali Lire Due

Messaggioda Gigi Fanta » lun gen 21, 2013 2:01 pm

Grazie mille,
sia ben chiaro che non ho comprato niente, mi è capitata per mano e non volendo comprare cataloghi di cose che non colleziono volevo sapere cosa fosse.
Grazie ancora

Avatar utente
Gigi Fanta
 
Messaggi: 9
Iscritto il: mer apr 11, 2012 2:27 pm
Ha votato: 0 volta
E' stato votato: 0 volta

Re: Tassa di Bollo - Scambi commerciali Lire Due

Messaggioda ignotus » lun gen 21, 2013 8:16 pm

sia ben chiaro che non ho comprato niente, mi è capitata per mano e non volendo comprare cataloghi di cose che non colleziono volevo sapere cosa fosse.


E qui sbagli! I cataloghi servono anche per le cose che non collezioni! Io in cantina e nella casa di montagna ho centinaia di soprpresine kinder presenti negli ovetti che compravo per i miei figli che certo non colleziono e conservate solo per non buttarle via ma...prima o poi mi compro il catalogo per sapere se questi oggetti dimenticati hanno valore! Idem per le figurine liebig: non ne ho neppure una che sia una ma potrebbe capitarmi per mano una raccolta grossa per pochi soldi e allora penso di comprarmi un catalogo. Quello delle marche da bollo ti assicuro che è una miniera di notizie anche di tipo sociologico per capire cosa veniva tassato in modo anche pesante dallo stato e dagli enti pubblici e pure semi pubblici!
Quello che si spende per un libro non è mai mal speso! Io ho comprato per dieci euro i due Sassone del 1945 e del 1947 ma ne ho spesi 20 per rilegarli e renderli presentabili ma questi soldi non li rimpiango per nulla!
Sarà forse che io non ho una raccolta ma una "raccolta di raccolte" o meglio una raccolta di accumuli di vari oggetti. Forse non sono un collezionista ma quello che io mi autodefinisco: un raccoglione che vuol dire uno che raccoglie di tutto e di più, anche quello che non è di suo primario interesse! Come disse un saggio che ha una "casetta" in quel Arcore: "tra la ricchezza e la povertà preferisco la ricchezza anche se mi dà qualche problema! Cribio!"
Per ricchezza io intendo anche avere tanti ma tanti oggetti anche se non li usi: per esempio io per far legna ho due motoseghe, una decina di accette, quattro roncole, sei o sette seghe a mano, una ventina di coltelli a serramanico ecc.
In campo filateloico: avere dei doppioni non mi dispiace e più francobolli ho meglio sto e compro anche quello che non è di mio primario interesse! Scusa queste divagazioni in libertà dopo una giornata passata a segare legna e a spaccarla con una mannaia che taglia come un rasoio da barbiere!

Avatar utente
ignotus
Collezionista Guru
Collezionista Guru
 
Messaggi: 5987
Iscritto il: sab gen 12, 2008 10:47 pm
Località: nel centro del Veneto
Ha votato: 39 volte
E' stato votato: 73 volte

Re: Tassa di Bollo - Scambi commerciali Lire Due

Messaggioda TINOS » dom gen 27, 2013 12:13 am

Ignotus non segare troppa legna che poi bruciandola generi CO2 dannosa per la salute ridere_di_gusto ciao ciao
Colleziono Italia Repubblica Nuovi, S. Marino Nuovi, Vaticano Nuovi
Italia Regno, Italia Repubblica Usati, storia postale, colonie in generale,
Occupazioni, Somalia AFIS, Somalia Italiana, Somalia Indipendente

Avatar utente
TINOS
Maestro collezionista
Maestro collezionista
 
Messaggi: 1600
Iscritto il: mer set 28, 2011 10:31 pm
Località: Torino
Ha votato: 4 volte
E' stato votato: 42 volte


Torna a Cos'è?

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite