Philweb.it - Il news magazine online di Filatelia, Francobolli, Storia Postale
Indice   FAQ   Cerca   REGOLAMENTO
Iscriviti  Login
Benvenuti in Forum Francobolli
La community italiana dedicata alla filatelia, alla storia postale e ai servizi postali.

AEROESPRESSI IN TARIFFA?

Filatelia e storia postale militare e aerea

Re: AEROESPRESSI IN TARIFFA?

Messaggioda stipesano » dom dic 14, 2008 11:25 pm

Ciao a tutti, potrebbe esserci, la ricevuta di ritorno, che era di lire 1,25 e se chiesta dopo la spedizione era di lire 2,50, poi il diritto espresso di postra aerea dal 1923 al 1935 , era variabile da paese a paese, ciao Sergio
La mia storia postale dalle prefilateliche,Antichi Stati,Regno e Repubblica
https://skydrive.live.com/?qt=allmyphot ... FE0B06!439

stipesano
Maestro collezionista
Maestro collezionista
 
Messaggi: 1550
Iscritto il: gio feb 15, 2007 9:42 pm
Località: roma
Ha votato: 0 volta
E' stato votato: 4 volte

Re: AEROESPRESSI IN TARIFFA?

Messaggioda ignotus » dom dic 14, 2008 11:43 pm

Ciao a tutti, potrebbe esserci, la ricevuta di ritorno, che era di lire 1,25 e se chiesta dopo la spedizione era di lire 2,50, poi il diritto espresso di postra aerea dal 1923 al 1935 , era variabile da paese a paese


Nei miei tariffari si parla solo di diritto per espresso senza specificare se per corrispondenze ordinarie o aeree. Se la raccomandata fosse stata con ricevuta di ritorno ci sarebbe stato il timbro A. R. o la scritta raccomandata con ricevuta di ritorno e i punti di spillo per la cartolina dell'avviso di ritorno.
Dopo due calcoletti in croce da "bifolco delle montagne" sono arrivato a concludere che la raccomandata espressa è in tariffa e pesava trenta grammi.
primi venti grammi in tariffa ordinaria: 1,25 lire
Ulteriori dieci grammi.....................0,75 lire
diritto di espresso..........................2,50 lire
diritto di raccomandazione............... 1,25 lire
tre porti di sovratassa aerea a 1,25 lire
ciascuno sono............................... 3,75 lire

Che in totale fanno proprio 9,50 lire!

Conclusione: la lettera è in perfetta tariffa anche se il mittente ha regalato alla Federazione dei volontari garibaldini la bella somma di 2,50 lire di allora con cui avrebbe potuto, così mi raccontava mio padre, mangiare da signore in trattoria!
Ultima modifica di ignotus il lun dic 15, 2008 12:30 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
ignotus
Collezionista Guru
Collezionista Guru
 
Messaggi: 6060
Iscritto il: sab gen 12, 2008 10:47 pm
Località: nel centro del Veneto
Ha votato: 39 volte
E' stato votato: 74 volte

Re: AEROESPRESSI IN TARIFFA?

Messaggioda ACHILLE » lun dic 15, 2008 8:23 am

Ho immaginato anch'io che fosse filatelica, trattandosi di una FDC (gli aereoespressi vennero emessi proprio il 2 giugno) non è poi così importante, negli USA le FDC si collezionavano già, qui da noi a farlo erano pochissimi. Non riesco però a capire perchè sono stati messi i complementari, soprattutto quelli della Imperiale, se qualcuno riuscisse a giustificare uno straccio di tariffa, ma credo rasenti l'impossibilità, a meno che i fogli contenuti nella busta non fossero di carta, ma di piombo!

ACHILLE
Collezionista spigliato
Collezionista spigliato
 
Messaggi: 207
Iscritto il: mar giu 26, 2007 6:31 pm
Località: 39054 COLLALBO BZ
Ha votato: 0 volta
E' stato votato: 1 volta

Re: AEROESPRESSI IN TARIFFA?

Messaggioda ACHILLE » lun dic 15, 2008 8:27 am

Si è incrociato qualche messaggio: ringrazio Ignotus per avere chiarito il dubbio. Circa i regali fatti alla Federazione, il patriottismo di allora poteva spingere qualcuno ad essere generoso, nonostante i tempi di "vacche magre". E' noto, poi, che sovente sono proprio quelli che ne hanno di meno a dare di più...

ACHILLE
Collezionista spigliato
Collezionista spigliato
 
Messaggi: 207
Iscritto il: mar giu 26, 2007 6:31 pm
Località: 39054 COLLALBO BZ
Ha votato: 0 volta
E' stato votato: 1 volta

Re: AEROESPRESSI IN TARIFFA?

Messaggioda ignotus » lun dic 15, 2008 12:29 pm

il patriottismo di allora poteva spingere qualcuno ad essere generoso, nonostante i tempi di "vacche magre"


La beneficenza allora era molto scarsa: vedi il venduto degli alti valori delle serie "fumetto". Se poi la beneficenza era a favore delle opere assistenziali della Milizia la gente era poco generosa. Il governo fece una mossa sbagliata con questi sovraprezzi da fuori di testa. E allora per ragranellare qualche lira? Elementare: costringere moralmente le banche e le grosse società ad usare un pochi di questi francobolli sovraprezzati. Quelli usati con annullo sicuramente "ruspante" si trovano su queste corrispondenze assicurate. Famoso l'archivio della Cassa di Risparmi di Luca.

Avatar utente
ignotus
Collezionista Guru
Collezionista Guru
 
Messaggi: 6060
Iscritto il: sab gen 12, 2008 10:47 pm
Località: nel centro del Veneto
Ha votato: 39 volte
E' stato votato: 74 volte

Precedente

Torna a Posta Militare e Aerea

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite