Philweb.it - Il news magazine online di Filatelia, Francobolli, Storia Postale
Indice   FAQ   Cerca   REGOLAMENTO
Iscriviti  Login
Benvenuti in Forum Francobolli
La community italiana dedicata alla filatelia, alla storia postale e ai servizi postali.

1951 - 50° Anniverario morte G. Verdi

La filatelia del periodo repubblicano italiano, fino ai nostri giorni (SONO ESCLUSI GLI ARGOMENTI DI FILATELIA ORDINARIA e SPECIALIZZATA che dispongono di appositi forum)

Re: 1951 - 50° Anniverario morte G. Verdi

Messaggioda Alpha » mar apr 18, 2017 10:21 am

Grazie per la spiegazione. Per il mio modo di vedere, una varietà nota solo allo stato di usato è più titolata di tante note solo nuove e in mano ai soliti noti.
Allora la caccia è aperta :D

Avatar utente
Alpha
Collezionista spigliato
Collezionista spigliato
 
Messaggi: 111
Iscritto il: sab feb 11, 2012 8:21 pm
Ha votato: 3 volte
E' stato votato: 2 volte

Re: 1951 - 50° Anniverario morte G. Verdi

Messaggioda maurino » mar apr 18, 2017 11:33 pm

CARLO CERVINI ha scritto:Infatti il 60 lire dentellato a pettine semplice con lo scalino alto non esiste in Repubblica, mentre soprastampato per Trieste invece esiste (è come il 6 lire dell'Italia al Lavoro che non esiste con filigrana Ruota 3 per la Repubblica, ma esiste solo per Trieste). :D

L'unica spiegazione plausibile è che al Poligrafico, dentellando con il pettine semplice un pacchettino di 5 o 10 fogli sovrapposti, si sia partiti dal basso invece che dall'alto del foglio, infatti di solito la dentellatura prosegue altre i francobolli nel bordo in alto (vedi il foglio del 25 lire del Marco Polo), mentre in basso i dentelli terminano con la 10^ riga (come a blocco).

Ovviamente non se n'è accorto nessuno e i pochissimi fogli sono stati distribuiti con gli altri negli Uffici e dispersi per servizio, solo un casuale colpo di fortuna poteva far recuperare del materiale nuovo con gomma. senza_speranza

Un abbraccio
Cervohold ciao ciao ciao


ciao carlo :D

quindi per la tua esperienza è più raro nuovo che usato?
che grado di reperibilità gli assegneresti?

un caro saluto

ciao ciao ciao
"Se ci sono regole sai che c' è un interesse, e sai che l' interesse è sempre di chi le ha messe" [cit.]

Colleziono RSI, innamorato dei fascetti. In riflessione con Trieste A, mi diletto anche con ASI e annulli particolari del Regno.


Maurizio

maurino
Collezionista spigliato
Collezionista spigliato
 
Messaggi: 230
Iscritto il: dom apr 21, 2013 1:32 pm
Ha votato: 3 volte
E' stato votato: 13 volte

Re: 1951 - 50° Anniverario morte G. Verdi

Messaggioda CARLO CERVINI » mer apr 19, 2017 9:47 am

Praticamente nulla, i francobolli conservati nuovi sono sempre frutto di un acquisto per collezione, o per il mercato filatelico, quindi doveva essere conosciuto.............invece nessuno se ne è accorto; è stato disperso per servizio e probabilmente si trattava di 1 o forse 2 pacchettini da 10 fogli dentellati all'inverso; la probabilità è 1 su mille, ma non si può escludere che un collezionista ne abbia acquistato qualche pezzo per puro caso.

E' già un pezzo assai raro l'usato, magari su documento di storia postale, in teoria dovrebbero esisterne almeno n. 500 potenziali, recuperabili sicuramente molto pochi.

Un abbraccio
Cervohold ciao ciao ciao

Avatar utente
CARLO CERVINI
Collezionista Guru
Collezionista Guru
 
Messaggi: 2865
Iscritto il: mer apr 08, 2009 1:47 pm
Ha votato: 0 volta
E' stato votato: 51 volte

Precedente

Torna a Repubblica Italiana

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron