Philweb.it - Il news magazine online di Filatelia, Francobolli, Storia Postale
Indice   FAQ   Cerca   REGOLAMENTO
Iscriviti  Login
Benvenuti in Forum Francobolli
La community italiana dedicata alla filatelia, alla storia postale e ai servizi postali.

ROMAGNE.mezzo bai

Tutto ciò che riguarda la filatelia degli antichi stati italiani (ASI)

Re: ROMAGNE.mezzo bai

Messaggioda ameis33 » mer feb 26, 2014 1:00 pm

Non sono dubbi, sono certezze. Abbiamo già fatto queste analisi tante e tante volte e ci stupiamo ancora...

ameis33
Collezionista avanzato
Collezionista avanzato
 
Messaggi: 985
Iscritto il: sab ott 17, 2009 10:07 pm
Ha votato: 0 volta
E' stato votato: 19 volte

Re: ROMAGNE.mezzo bai

Messaggioda santo » mer feb 26, 2014 1:15 pm

scusate,il dubbio viene a quelle persone, che non hanno molta esperienza.come me.se io erò più esperto,certe cose non li chiedevo,giusto.riguardo al francobollo,qualcuno di voi a detto che i francobolli falsi non valgono niente,e ci può stare,però io facendo una ricerca vedo un negozio, che vende la serie completa romagne falsa,a 120 euro.secondo voi il dubbio lo dovrei avere ho no.grazie ha tutti ciao ciao ciao ciao

santo
Collezionista spigliato
Collezionista spigliato
 
Messaggi: 239
Iscritto il: lun feb 10, 2014 10:38 pm
Ha votato: 14 volte
E' stato votato: 0 volta

Re: ROMAGNE.mezzo bai

Messaggioda santo » mer feb 26, 2014 1:21 pm

signori, un'altra cosa,vi faccio presente,che il beneficio del dubbio esiste da molto tempo.grazie ciao ciao ciao ciao

santo
Collezionista spigliato
Collezionista spigliato
 
Messaggi: 239
Iscritto il: lun feb 10, 2014 10:38 pm
Ha votato: 14 volte
E' stato votato: 0 volta

Re: ROMAGNE.mezzo bai

Messaggioda ignotus » mer feb 26, 2014 3:41 pm

Il commerciante che vende la serie delle Romagne tarocca commette un bel reato da codice penale:

LEGGE 4 ottobre 2004, n. 254
Modifica all'articolo 33 del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 29 marzo 1973, n. 156, in materia di tutela del commercio filatelico. (GU n.242 del 14-10-2004 )
Testo in vigore dal: 29-10-2004

La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno
approvato;
IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
Promulga
la seguente legge:
Art. 1.
1. All'articolo 33 del testo unico delle disposizioni legislative
in materia postale, di bancoposta e di telecomunicazioni, di cui al
decreto del Presidente della Repubblica 29 marzo 1973, n. 156, e'
aggiunto, in fine, il seguente comma:
«Se i fatti previsti dagli articoli 459, 460 e 461 del codice
penale si riferiscono a francobolli non in corso, ma che hanno avuto
corso legale, emessi sia dallo Stato italiano che da Stati ester
i
, si
applicano le pene stabilite da tali articoli ridotte di un terzo».
La presente legge, munita del sigillo dello Stato, sara' inserita
nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica
italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla
osservare come legge dello Stato.
Data a Roma, addi' 4 ottobre 2004
CIAMPI
Berlusconi, Presidente del Consiglio
dei Ministri
Visto, il Guardasigilli: Castelli

E per tua conoscenza riporto pure gli articoli del codice penale:

Art. 459. Falsificazione di valori di bollo, introduzione nello Stato, acquisto, detenzione o messa in circolazione di valori di bollo falsificati.

Le disposizioni degli articoli 453, 455 e 457 si applicano anche alla contraffazione o alterazione di valori di bollo e alla introduzione nel territorio dello Stato, o all'acquisto, detenzione e messa in circolazione di valori di bollo contraffatti; ma le pene sono ridotte di un terzo. Agli effetti della legge penale, si intendono per valori di bollo la carta bollata, le marche da bollo, i francobolli e gli altri valori equiparati a questi da leggi speciali.



Art. 460. Contraffazione di carta filigranata in uso per la fabbricazione di carte di pubblico credito o di valori di bollo.

Chiunque contraffà la carta filigranata che si adopera per la fabbricazione delle carte di pubblico credito o dei valori di bollo, ovvero acquista, detiene o aliena tale carta contraffatta, è punito, se il fatto non costituisce un più grave reato, con la reclusione da due a sei anni e con la multa da euro 309 a euro 1.032.

Art. 461. Fabbricazione o detenzione di filigrane o di strumenti destinati alla falsificazione di monete, di valori di bollo o di carta filigranata.

Chiunque fabbrica, acquista, detiene o aliena filigrane, programmi informatici o strumenti destinati esclusivamente alla contraffazione o alterazione di monete, di valori di bollo o di carta filigranata è punito, se il fatto non costituisce un più grave reato, con la reclusione da uno a cinque anni e con la multa da euro 103 a euro 516. La stessa pena si applica se le condotte previste dal primo comma hanno ad oggetto ologrammi o altri componenti della moneta destinati ad assicurare la protezione contro la contraffazione o l'alterazione.

Come vedi la falsificazione o la semplice detenzione di francobolli delle Romagne (stato sovrano anche se provvisorio!) che ebbero corso postale rientrano nella fattispecie della legge! Anche solo possedere un francobollo falso (se andiamo a fare i pignoli) rientra nella fattispecie di quanto previsto dalla legge e allora sarebbero affari tuoi! per fortuna le autorità hanno ben altro da fare!

Internet a che cavolo serve se non lo usiper informarti? solo per chattare o per guardare "vita e azione di coppie di asceti porcellini"?

Avatar utente
ignotus
Collezionista Guru
Collezionista Guru
 
Messaggi: 6078
Iscritto il: sab gen 12, 2008 10:47 pm
Località: nel centro del Veneto
Ha votato: 39 volte
E' stato votato: 74 volte

Re: ROMAGNE.mezzo bai

Messaggioda santo » mer feb 26, 2014 3:59 pm

grazie,ignotus,della tua spiegazione,ma io se sapevo che era falso non lo compravo.lo scoperto grazie a voi,e a me che ho fatto una ricerca in base alle vostre dichiarazioni.quindi io non ho fatto nessun reato,adesso tolgo la foto.cosi siamo apposto. ciao ciao ciao ciao)e invito erik a fare altrettando,eliminando il suo commento, riguardo il francobollo romagne,in settore regno santo.cosi si elimina anche la foto.grazie ciao ciao ciao ciao ciao

santo
Collezionista spigliato
Collezionista spigliato
 
Messaggi: 239
Iscritto il: lun feb 10, 2014 10:38 pm
Ha votato: 14 volte
E' stato votato: 0 volta

Re: ROMAGNE.mezzo bai

Messaggioda santo » mer feb 26, 2014 4:46 pm

ignotus.posso capire che cè lhai con me,ma addirittura cercare di farmi arrestare,mi sembra un po eccessivo. -^ -^ -^ -^ ciao ciao)ignotus,di la verità,sei un po invidioso della mia stupenda,e affascinante, collezione.ho no ciao ciao ciao

santo
Collezionista spigliato
Collezionista spigliato
 
Messaggi: 239
Iscritto il: lun feb 10, 2014 10:38 pm
Ha votato: 14 volte
E' stato votato: 0 volta

Re: ROMAGNE.mezzo bai

Messaggioda ignotus » mer feb 26, 2014 5:17 pm

Non credo di essere invidioso...non hai capito che la legge è generica ma se uno trova un giudice in giornata no...e applica la legge alla lettera potrebbero esere cavoli amari! Io ho solo fatto presente le norme che regolano la falsificazione dei "valori fiduciari" in corso e fuori corso emessi da "un'autorità responsabile" pro tempore! Non hai evidentemente capito che il mio è un paradosso e non una realtà se no sarebbero tutti i collezionisti (o quasi) imputabili, io per primo che ho in casa qualche falso appiopatomi! Io non so che studi hai fatto ma da come scrivi ignori la punteggiatura e le più elementari regole di grammatica: fra le altre cose ignori che dopo un punto si deve lasciare uno spazio e si deve scrivere la prima parola che lo segue con lettera maiuscola. Non siamo di lingua araba dove le maiuscole non esistono! Io ho una "raccolta di raccolte" di francobolli di prima scelta ed uno stock di doppioni da far invidia a un commerciante professionista: non invidio di sicuro te. La tua raccolta è forse un "cimitero degli elefanti" dove prevale la quantità sulla qualità! Probabilmente un lascito di un parente "andato avanti" che metteva in raccolta tutto quello che capitava senza andare per il sottile.
Vai ad offrire la tua raccolta ad un commerciante, come ti ho suggerito, e mi saprai dire quanto ti offre "bajocchi sull'unghia"!
Ma hai letto quello che ho scritto in altro post sulla qualità dei francobolli? Pare di no.
Ultima modifica di ignotus il mer feb 26, 2014 5:55 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
ignotus
Collezionista Guru
Collezionista Guru
 
Messaggi: 6078
Iscritto il: sab gen 12, 2008 10:47 pm
Località: nel centro del Veneto
Ha votato: 39 volte
E' stato votato: 74 volte

Re: ROMAGNE.mezzo bai

Messaggioda DottorDino » mer feb 26, 2014 5:32 pm

santo ha scritto:ma io se sapevo che era falso non lo compravo



Questa frase che hai scritto tu stesso è la summa di tutti i tuoi problemi

ciao

DottorDino
Collezionista avanzato
Collezionista avanzato
 
Messaggi: 768
Iscritto il: lun gen 06, 2014 1:38 pm
Ha votato: 11 volte
E' stato votato: 22 volte

Re: ROMAGNE.mezzo bai

Messaggioda santo » mer feb 26, 2014 5:40 pm

ignotus,grazie della tua risposta. allora secondo te valgono poco. e riguardo agli annulli,come funziona se non si riesce a capire se l'annullo e originale.ho i periti riescono ha capirlo. ciao ciao ciao ciao

santo
Collezionista spigliato
Collezionista spigliato
 
Messaggi: 239
Iscritto il: lun feb 10, 2014 10:38 pm
Ha votato: 14 volte
E' stato votato: 0 volta

Re: ROMAGNE.mezzo bai

Messaggioda ignotus » mer feb 26, 2014 6:06 pm

Questo non lo posso dire con certezza assoluta. Anche in mezzo ad un "cimitero di elefanti", come ho definito un certo tipo di raccolta, ci può essere il pezzo ottimo come le zanne d'avorio ci sono dopo che un elefante crepa e non lo trovano i moretti sempre in cronica carestia non solo di soldi ma anche di cibo. Bisogna esaminare il tutto pezzo per pezzo e scartare il tristo e tenersi il buono. Riguardo agli annulli dei francobolli con i sovraprezzi da fuori di testa emessi tra il 1920 ed il 1942 la realtà è questa: se l'annullo non è chiaro e leggibile (per capirci ben centrato sul francobollo con data visibile) ben difficilmente si può stabilire se l'annullo è buono o tristo. Nessun collezionista o perito possiede le infinite impronte di timbri usati nel periodo che va dalla fine dell'appalto dell'incisore Josz fino al 1970 quando ci fu una certa unificazione dei timbri con l'introduzione del codice postale. Forse se si tratta dell'impronta di un paesetto fuori mano dove sono stati usati tre o quattro timbri al massimo il francobollo è periziabile. Credo però che già in una città di medio calibro come Bassano del Grappa dove abito l'ufficio postale abbia usato nel periodo decine di timbri diversi per i vari servizi per non parlare di timbri ad uso interno con la scritta economato, titolare, verificatore ecc. ecc. Alla più lurida il francobollo con timbro dubbio che non sia un falso patocco i cataloghi dicono che valga come il nuovo linguellato...misteri della fede filatelica!
Ultima modifica di ignotus il mer feb 26, 2014 6:39 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
ignotus
Collezionista Guru
Collezionista Guru
 
Messaggi: 6078
Iscritto il: sab gen 12, 2008 10:47 pm
Località: nel centro del Veneto
Ha votato: 39 volte
E' stato votato: 74 volte

Re: ROMAGNE.mezzo bai

Messaggioda santo » mer feb 26, 2014 6:16 pm

ignotus, veramente grazie,della tua spiegazione. ciao ciao ciao ciao

santo
Collezionista spigliato
Collezionista spigliato
 
Messaggi: 239
Iscritto il: lun feb 10, 2014 10:38 pm
Ha votato: 14 volte
E' stato votato: 0 volta

Precedente

Torna a Antichi Stati Italiani

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite