Philweb.it - Il news magazine online di Filatelia, Francobolli, Storia Postale
Indice   FAQ   Cerca   REGOLAMENTO
Iscriviti  Login
Benvenuti in Forum Francobolli
La community italiana dedicata alla filatelia, alla storia postale e ai servizi postali.

Misere Buste di Toscana

Tutto ciò che riguarda la filatelia degli antichi stati italiani (ASI)

Re: Misere Buste di Toscana

Messaggioda ignotus » gio apr 10, 2014 2:44 pm

Ignotus tu non sai chi sono, ti assicuro ora che mi hai illuminato sulla provenienza di quanto è possibile trovare nei mercatini, sono ancora più determinato a non metterci piede.


Credo di non aver scoperto l'acqua calda...tutti lo sanno ma fanno a finta di non saperlo. Non meterci piedi? Peggio per te perchè la merce "indistinguibile" non ti rende compice di un reato e tu autore di un altro! Fai male a non andarci: risparmieresti un pochi di soldini.

Ma ti rendi conto che se si avalla questo "canale di vendita", si è complici e si autorizza quei ladri farabutti a rifarlo perchè comunque ci hanno guadagnato.


Non si è complici ma solo acquirenti...tutto sta non comprare la merce che scotta e riconoscibile. E poi...non tutti hanno il portafoglio a fisarmonica e cercano di risparmiare. Non so che lavoro fai ma non tutti hanno la tua disponibilità finanziaria e allora si arrangiano...io non li biasimo. Se il ricettatore fa il ricettatore lo fa a suo rischio e pericolo...l'incauto acquisto di per sè non è un reato grave...vedi quel signore che in buona fede comprò due quadri d'autore per 45000 lire ad un'asta delle ferrovie di bagagli smarriti. Quei quadri sta tanquillo che se li terrà!

ogni singolo francobollo può essere rintracciato, spero che denuncino (per incauto acquisto non ricettazione) parecchi pseudocollezionisti furbetti (se consapevoli della possibile provenienza furtiva o del doppio "lavoro" del venditore).


Non direi proprio! Per le lettere posso darti ragione ma per serie soprattutto nuove ed emesse in migliaia di esemplari la faccenda è dubbia. Io di tutto quel materiale di Vaccari stavo per comprare la serie lunghissima degli uccelli dell'Angola portoghese difficile da trovare in qualità suprema: se me ne offrono un'altra posso dire con sicurezza che sia quella fregata a Vaccari? Direi proprio di no! Riguardo alla provenienza furtiva del materiale: affari suoi e dei carabinieri e della polizia. Riguardo al doppio lavoro esentasse del venditore: affari suoi e della guardia di finanza! Non vorrei essere taciato di apologia di reato ma mi pare che alla fine questi traffichini abbiano la funzione se non altro calmieratrice del mercato!
Se dovessero esser messi in galera tutti quei filatelisti italiani che hanno effettuato un "incauto acquisto" penso che i lagher di Auschwitz e di Dacau non sbasterebberoa contenerli tutti!

Avatar utente
ignotus
Collezionista Guru
Collezionista Guru
 
Messaggi: 6022
Iscritto il: sab gen 12, 2008 10:47 pm
Località: nel centro del Veneto
Ha votato: 39 volte
E' stato votato: 73 volte

Re: Misere Buste di Toscana

Messaggioda vikingo68 » gio apr 10, 2014 3:15 pm

ciao

Io non ho parlato di galera, per un caso isolato :twisted: , ma oltre alla denuncia penale con spese per gli avvocati, devi prevedere di perdere quanto acquistato perchè ti verrà inesorabilmente sequestrato.

Risparmiare sulle spalle di altri filatelisti derubati??? NO GRAZIE!!!!

Spero che un domani non dovrai essere tu a girare i mercatini alla ricerca delle tue preziose collezioni, perchè rubate nottetempo. 8)

Io ho un semplice stipendio, lo utilizzo solo per le spese importanti e per la mia collezione, quando non posso aspetto e quando arriva il momento godo molto di più di uno che può permettersi tutto sempre. :D

Carlo. ciao
Colleziono Repubblica;Regno;Sardegna;Napoli;Toscana e Pontificio.
La mia Storia Postale Regno Sardegna e Italia: http://sdrv.ms/YJhIYN http://sdrv.ms/16fWaII

vikingo68
Maestro collezionista
Maestro collezionista
 
Messaggi: 1050
Iscritto il: dom feb 11, 2007 12:07 am
Località: LAZIO roma
Ha votato: 22 volte
E' stato votato: 17 volte

Re: Misere Buste di Toscana

Messaggioda Funes » gio apr 10, 2014 9:32 pm

ignotus ha scritto: Non vorrei essere taciato di apologia di reato ma mi pare che alla fine questi traffichini abbiano la funzione se non altro calmieratrice del mercato!


Più calmo di così...


:D
Colleziono Italia Repubblica nuovi e Jugoslavia Repubblica nuovi.

L'unico modo di migliorare il mondo è migliorare se stessi. (L. Wittgenstein)

    Avatar utente
    Funes
    Collezionista spigliato
    Collezionista spigliato
     
    Messaggi: 366
    Iscritto il: dom apr 17, 2011 8:03 pm
    Ha votato: 0 volta
    E' stato votato: 2 volte

    Re: Misere Buste di Toscana

    Messaggioda vikingo68 » ven apr 11, 2014 1:42 pm

    ciao

    Tralasciando Ladri e buste false, inserisco due lettere originali. -^

    Lettera del 16 settembre 1852 da Livorno a Modena con annullo Strade Ferrate, francobollo su carta azzurra. :D

    Lettera del 5 gennaio 1860 (prima data conosciuta del 20c, 2 gennaio), con 20c da Livorno a Ferrara, periodo di Governo Provvisorio sia di Toscana che delle Romagne. :D

    Carlo. ciao


    Immagine Immagine
    Colleziono Repubblica;Regno;Sardegna;Napoli;Toscana e Pontificio.
    La mia Storia Postale Regno Sardegna e Italia: http://sdrv.ms/YJhIYN http://sdrv.ms/16fWaII

    vikingo68
    Maestro collezionista
    Maestro collezionista
     
    Messaggi: 1050
    Iscritto il: dom feb 11, 2007 12:07 am
    Località: LAZIO roma
    Ha votato: 22 volte
    E' stato votato: 17 volte

    Re: Misere Buste di Toscana

    Messaggioda DottorDino » ven apr 11, 2014 4:16 pm

    4 crazie bordo di foglio e mitico Abram Verona ....

    ma possibile che tutte le volte che apro una tua immagine si apre anche una donnina che si vuole spogliare ?

    ma tinypic. com è brutto ??

    ciao

    DottorDino
    Collezionista avanzato
    Collezionista avanzato
     
    Messaggi: 725
    Iscritto il: lun gen 06, 2014 1:38 pm
    Ha votato: 11 volte
    E' stato votato: 21 volte

    Re: Misere Buste di Toscana

    Messaggioda stipesano » ven apr 11, 2014 7:10 pm

    ciao, quando hanno spedito queste in toscana si usava l'annullo passante, Sergio

    Immagine

    Immagine

    Immagine

    Immagine

    Immagine

    Immagine

    Immagine

    Immagine

    Immagine

    Immagine

    Immagine
    La mia storia postale dalle prefilateliche,Antichi Stati,Regno e Repubblica
    https://skydrive.live.com/?qt=allmyphot ... FE0B06!439

    stipesano
    Maestro collezionista
    Maestro collezionista
     
    Messaggi: 1550
    Iscritto il: gio feb 15, 2007 9:42 pm
    Località: roma
    Ha votato: 0 volta
    E' stato votato: 4 volte

    Re: Misere Buste di Toscana

    Messaggioda vikingo68 » ven apr 11, 2014 10:19 pm

    ciao

    Mi dispiace Dino...per la "tortura" a cui vi sottopongo, miii a me che posto mica me le fanno vedere però. :mrgreen:

    Nel 2014 abbiamo appreso che le lettere dell''800 potevano avere i francobolli con annullo passante, miiiii che scoperta. ridere_di_gusto ridere_di_gusto ridere_di_gusto
    Colleziono Repubblica;Regno;Sardegna;Napoli;Toscana e Pontificio.
    La mia Storia Postale Regno Sardegna e Italia: http://sdrv.ms/YJhIYN http://sdrv.ms/16fWaII

    vikingo68
    Maestro collezionista
    Maestro collezionista
     
    Messaggi: 1050
    Iscritto il: dom feb 11, 2007 12:07 am
    Località: LAZIO roma
    Ha votato: 22 volte
    E' stato votato: 17 volte

    Re: Misere Buste di Toscana

    Messaggioda vikingo68 » ven apr 11, 2014 11:19 pm

    ciao

    Scusami Dino se inserisco una lettera che ha francoboli della IV di Sardegna, è un quarto porto per l'interno spedita da Arezzo nel 1862 per Firenze, pure questa sarà falsa visto che non ha manco un annullo passante?

    Mistero. :?:

    Carlo. ciao


    Immagine
    Colleziono Repubblica;Regno;Sardegna;Napoli;Toscana e Pontificio.
    La mia Storia Postale Regno Sardegna e Italia: http://sdrv.ms/YJhIYN http://sdrv.ms/16fWaII

    vikingo68
    Maestro collezionista
    Maestro collezionista
     
    Messaggi: 1050
    Iscritto il: dom feb 11, 2007 12:07 am
    Località: LAZIO roma
    Ha votato: 22 volte
    E' stato votato: 17 volte

    Re: Misere Buste di Toscana

    Messaggioda ignotus » sab apr 12, 2014 9:41 pm

    Più che annullo non passante mi pare "fumoso"...mai visto un simile annullo su buste dell'epoca! e poi francobolli timbrati alla c. d. Rocco...improponibili! Un bel falsone! Vai a farla vedere a Serena Vignati e mi sai dire cosa ti dice!

    Avatar utente
    ignotus
    Collezionista Guru
    Collezionista Guru
     
    Messaggi: 6022
    Iscritto il: sab gen 12, 2008 10:47 pm
    Località: nel centro del Veneto
    Ha votato: 39 volte
    E' stato votato: 73 volte

    Re: Misere Buste di Toscana

    Messaggioda vikingo68 » dom apr 13, 2014 12:58 am

    :shock:

    Ignotus non ce la fai proprio a trattenerti dal dare giudizi su lettere che non hai mano è??

    La lettera è sicuramente originale, gli annulli non passanti sono dovuti dalla posizione dei francobolli e dallo "scalino" che si è creato, ha impedito l'inchiostrazione anche della lettera, senza contare che la porzione dell'annullo sui francobolli è identica a quella intera sulla lettera, solo che il timbro non è stato reinchiostrato prima di dare le altre battute.

    Lettera formata da più pagine di carta pesante atta a formare il quarto porto come affrancata, poi il timbro di Arezzo, molte volte è confuso, altro che non ne hai mai visti cos' dell'epoca. :!:

    Carlo. ciao
    Colleziono Repubblica;Regno;Sardegna;Napoli;Toscana e Pontificio.
    La mia Storia Postale Regno Sardegna e Italia: http://sdrv.ms/YJhIYN http://sdrv.ms/16fWaII

    vikingo68
    Maestro collezionista
    Maestro collezionista
     
    Messaggi: 1050
    Iscritto il: dom feb 11, 2007 12:07 am
    Località: LAZIO roma
    Ha votato: 22 volte
    E' stato votato: 17 volte

    Re: Misere Buste di Toscana

    Messaggioda ignotus » dom apr 13, 2014 3:15 pm

    Ma se una volta nelle istruzioni delle poste era scritto ben chiaro che la data doveva essere visibile sugli inviii e che gli ufficiali di posta dovevano ripulire periodicamente (se non ogni fine turno) i timbri per rendere visibile la data di spedizione...come ci spieghiamo questa orribile macchia? Negli States c'erano i fancy stamps cioè annulli di fantasia ma...oggi come oggi chiunque se ne può produrre uno ma nessuno va a timbrarsi con un timbro di sughero (cork stamp) un francobollo come ad esempio un 5 dollari della colombiana del 1893 per dimezzarne il valore quando anche senza gomma ha un suo buon valore? I quattro esemplari del 10c. di Sardegna sono della tinta più comune reperibili facilemente in commercio e, a mio avviso sono stati applicati su un pilco viaggiato in chissà che maniera, magari a mano, e opportunamente valorizzati con una macchia di timbro! Falla periziare questa busta che ti regalo dieci euro come contributo spese se ho torto!
    Ultima modifica di ignotus il dom apr 27, 2014 5:06 pm, modificato 1 volta in totale.

    Avatar utente
    ignotus
    Collezionista Guru
    Collezionista Guru
     
    Messaggi: 6022
    Iscritto il: sab gen 12, 2008 10:47 pm
    Località: nel centro del Veneto
    Ha votato: 39 volte
    E' stato votato: 73 volte

    Re: Misere Buste di Toscana

    Messaggioda DottorDino » dom apr 13, 2014 4:05 pm

    Oltre alle lettere con annullo passante ci sono anche francobolli sforbiciati senza pietà alcuna .....

    Ignotus tuttologo nostro, ce la fai a dirmi, senza (ripeto SENZA) citare francobolli del portogallo o l'uso inconsueto del mezzo francobollo nella Colombia post Bolivar, a dirmi (visto che conosci le istruzioni delle poste di 160 anni fa) se c'era scritto qualcosa su come tagliare il francobollo ?? Se dicevano di stare attenti e tagliarlo meglio possibile o no ??

    ciao

    DottorDino
    Collezionista avanzato
    Collezionista avanzato
     
    Messaggi: 725
    Iscritto il: lun gen 06, 2014 1:38 pm
    Ha votato: 11 volte
    E' stato votato: 21 volte

    Re: Misere Buste di Toscana

    Messaggioda vikingo68 » dom apr 13, 2014 5:58 pm

    Ignotus forse hai problemi di vista, la data del 1862 sulla lettera si vede benissimo, come la tinta dei 10c non è di quelle del 1863 o dei resti di stampa che vedi in ogni dove. nonono

    Glorificate pezzi "rari" che nessuno conosce o cerca e disprezzate pezzi che non capite e che non avete mai avuto in mano. sono_arrabbiato furioso_come_un_cavernicolo

    Meno male che ci sono collezionisti come te :D , che hanno sempre paura di falsificazione non meglio argomentate e abbisognano sempre di un Perito, io preferisco formarmi un mio giudizio sull'evidenza dei segni postali, sulla casistica di quel periodo e di quello Stato, non prendo lucciole per lanterne facendo della filatelia mondiale tutto un carrozzone. senza_speranza

    Che io ricordi, l'unica disposizione che avevano i postali dell'epoca era che i francobolli anche se mal tagliati, dovessero sempre presentare la parte indicante il valore, in caso contrario si supponeva una frode postale. :D

    Carlo. ciao
    Colleziono Repubblica;Regno;Sardegna;Napoli;Toscana e Pontificio.
    La mia Storia Postale Regno Sardegna e Italia: http://sdrv.ms/YJhIYN http://sdrv.ms/16fWaII

    vikingo68
    Maestro collezionista
    Maestro collezionista
     
    Messaggi: 1050
    Iscritto il: dom feb 11, 2007 12:07 am
    Località: LAZIO roma
    Ha votato: 22 volte
    E' stato votato: 17 volte

    Re: Misere Buste di Toscana

    Messaggioda ignotus » dom apr 13, 2014 9:55 pm

    Se dicevano di stare attenti e tagliarlo meglio possibile o no ??


    Sinceramente questo lo ignoro ma un sollerte ufficiale di posta di Tolmezzo (così mi pare di aver letto da qualche parte) aveva il vizietto di tagliare corti i francobolli (il più corti possibile) e alla fine di una striscia di otto ne ricavava uno nuovo a costo zero! La disposizione se l'era inventata lui! Evidentemente un modo di arrotondare lo stipendio! Invece quello di Sacile si faceva periodicamente un viagetto al di là dell'Isonzo o al di là di Pontebba e comprava francobolli in Kreuzer e in pratica risparmiava per ogni kreuzer di valore facciale di francobollo appicicato al posto di un cinque centesimi quasi un centesimo: un kreuzer valeva 4,325 centesimi di lira austriaca. Un francobollo da un kreuzer al posto di un 5c. permetteva un misero risparmio ma moltipicato per due per un 10c., per tre per un 15c., per sei per un 30c. e per 9 per un 45 c. alla fine della giornata poteva magari rimediare mezzo chilo di carne! Aggiungiamo che l'annullo di Sacile è di tipo ultrapesante e messo accuratamente sul valore facciale permetteva la frode! Qualcuno dice che l'ufficiale di posta era un buon patriotta e faceva questo giochetto per fregare l'odiata autorità austriaca ma...solo effetto collaterale!
    Ultima modifica di ignotus il dom apr 27, 2014 9:20 pm, modificato 1 volta in totale.

    Avatar utente
    ignotus
    Collezionista Guru
    Collezionista Guru
     
    Messaggi: 6022
    Iscritto il: sab gen 12, 2008 10:47 pm
    Località: nel centro del Veneto
    Ha votato: 39 volte
    E' stato votato: 73 volte

    Re: Misere Buste di Toscana

    Messaggioda vikingo68 » dom apr 27, 2014 3:33 pm

    ciao


    Carissimi, oggi inserisco una lettera da Firenze per Bologna affrancata con 6 Crazie, qualcuno riesce a chiarirmi se l'annullo di Firenze è del 1853 o 55?

    Essendo un 6 Crazie su carta azzurra, mi pare un'epoca tarda.

    Carlo. ciao


    Immagine
    Colleziono Repubblica;Regno;Sardegna;Napoli;Toscana e Pontificio.
    La mia Storia Postale Regno Sardegna e Italia: http://sdrv.ms/YJhIYN http://sdrv.ms/16fWaII

    vikingo68
    Maestro collezionista
    Maestro collezionista
     
    Messaggi: 1050
    Iscritto il: dom feb 11, 2007 12:07 am
    Località: LAZIO roma
    Ha votato: 22 volte
    E' stato votato: 17 volte

    PrecedenteProssimo

    Torna a Antichi Stati Italiani

    Chi c’è in linea

    Visitano il forum: 85francy85 e 2 ospiti