Philweb.it - Il news magazine online di Filatelia, Francobolli, Storia Postale
Indice   FAQ   Cerca   REGOLAMENTO
Iscriviti  Login
Benvenuti in Forum Francobolli
La community italiana dedicata alla filatelia, alla storia postale e ai servizi postali.

Ciao a tutti, ennesimo caso di francobolli ereditati

Un benvenuto a tutti i nuovi arrivati!

Re: Ciao a tutti, ennesimo caso di francobolli ereditati

Messaggioda Hugo Stiglitz » mar mag 01, 2018 11:13 pm

ameis33 ha scritto:Ti sbagli Hugo.
I francobolli di valore non sono attraenti in quanto di valore, ma sono di valore in quanto attraenti...
In una collezione si può iniziare dai pezzi più comuni, ma è la naturale evoluzione spostarsi su pezzi più rari e ricercati, perchè sono questi che rendono la tua collezione unica e personale e non una semplice raccolta di figurine uguale a quella di tanti altri...
Ma i pezzi più rari e ricercati sono (di solito) anche i più costosi...
In realtà, andando su terreni poco battuti, la possibilità di differenziare e specializzare la collezione non necessariamente implica alti valori di catalogo e quindi questo le rende appetibili, perchè originali e poco costose...

Ma non è contraddittorio?
I pezzi di valore fanno la differenza tra le figurine?
Però collezionare una nazione poco ambita, poco di moda, permette di avere delle esclusività a basso prezzo?
Allora è il valore che fa la differenza?
O l'esclusivività?
Per me la seconda.
Chissà come sarà la collezione di Machin specializzata su tutte le variabili di questi francobolli che ti spaccano la testa.
Per me bella tanto quanto alle crocette e le crociere di Balbo.
Jeder kennt Hugo Stiglitz
Le mie collezioni preferite: Liechtenstein e Falkland.
HMS Glasgow: quando nel 6D conta più di un Kent.

Avatar utente
Hugo Stiglitz
Collezionista spigliato
Collezionista spigliato
 
Messaggi: 396
Iscritto il: lun ott 29, 2012 3:12 pm
Ha votato: 1 volta
E' stato votato: 20 volte

Re: Ciao a tutti, ennesimo caso di francobolli ereditati

Messaggioda pierpa63 » gio mag 03, 2018 10:53 am

Ciao,

si,vabbè,..il Mercato..la Domanda..l'Offerta.....,ma quì..,quì è proprio l'oggetto in sè,che non funziona.

La Collezione Completa non ha MAI avuto "appeal". A chi interessa? non certo ai collezionisti,che se la "costruiscono"

L'unico "appeal" era di tipo Economico,quando i "future" filatelici erano Positivi. Ma adesso ?

Esiste forse un'IDIOTA che compra oggi a 2.000,sapendo che fra 5 anni prenderà 1500 ?

Semplice.

ciao

pierpa63
Collezionista alle prime armi
Collezionista alle prime armi
 
Messaggi: 43
Iscritto il: mer apr 27, 2016 9:30 am
Ha votato: 0 volta
E' stato votato: 1 volta

Re: Ciao a tutti, ennesimo caso di francobolli ereditati

Messaggioda ignotus » gio mag 03, 2018 1:40 pm

Esiste forse un'IDIOTA che compra oggi a 2.000,sapendo che fra 5 anni prenderà 1500 ?


In questo caso va bene quanto si canta in una canzone che anche se fascista favorirebbe l'interculturialità: "aspetta e spera che già l'ora s'avvicina". Molta gente, e forse io per primo, aspetta che ci sia l'erede affamato di soldi che venda la raccolta del padre o del nonno pèer un chilo di castagne secche! In giro per i mercati delle pulci circola un traffichino (però molto esperto) con dotazione di francobolli degni di una bottega filatelica e si vanta che riesce a vendere a prezzi da saldo perchè riesce ad acquistare francobolli al 2-3% del valore di catalogo e da lui per sbaglio ho comprato il foglietto n. 2 del Liechtenstein per un euro con un'abominevole linguella e assotigliamento nel margine superiore ma...l' "anima pura, casta e pia" non sapeva che i due acoppiamenti ricavabili dal foglietto non dentellato valgono attorno ai 9-10 euro l'uno come vedete qui:

https://www.postbeeld.it/francobolli/pa ... 6?___SID=U

L'importante è conoscere bene la filatelia in tutti i suoi aspetti anche quelli più esoterici!
Il superguru Emilio Diena dava più importanza ai libri piuttosto che a francobolli e lettere filateliche: oggi come oggi bisogna dargli ragione!

Avatar utente
ignotus
Collezionista Guru
Collezionista Guru
 
Messaggi: 6076
Iscritto il: sab gen 12, 2008 10:47 pm
Località: nel centro del Veneto
Ha votato: 39 volte
E' stato votato: 74 volte

Re: Ciao a tutti, ennesimo caso di francobolli ereditati

Messaggioda pierpa63 » ven mag 04, 2018 8:42 am

Perdona Ignotus,

ma che E.D. desse più importanza ai libri,è banalmente ovvio .... visto che li scriveva LUI.

Resta ovvio che li ha scritti solo DOPO aver studiato e capito migliaia di fb.

Davvero pensi che un'analfabeta filatelico,che non ha mai visto un fb.,prendendo in mano un libro di Diena .. capisca tutto ?

I fb. vengono sempre PRIMA ..per un semplicissimo motivo :NON MENTONO MAI. I libri,qualche volta .............

Il libro ti serve DOPO, per vedere se hai capito qualcosa, o non hai capito niente.

ciao

pierpa63
Collezionista alle prime armi
Collezionista alle prime armi
 
Messaggi: 43
Iscritto il: mer apr 27, 2016 9:30 am
Ha votato: 0 volta
E' stato votato: 1 volta

Re: Ciao a tutti, ennesimo caso di francobolli ereditati

Messaggioda Hugo Stiglitz » ven mag 04, 2018 12:14 pm

pierpa63 ha scritto:Davvero pensi che un'analfabeta filatelico,che non ha mai visto un fb.,prendendo in mano un libro di Diena .. capisca tutto ?

Il libro ti serve DOPO, per vedere se hai capito qualcosa, o non hai capito niente.

Ciao Pierpa, hai ragione, ma da qualche parte si dovrà iniziare.
Pur riconoscendo valido quanto hai scritto, agire in filatelia con un po di letteratura alle spalle non è affatto negativo.
Jeder kennt Hugo Stiglitz
Le mie collezioni preferite: Liechtenstein e Falkland.
HMS Glasgow: quando nel 6D conta più di un Kent.

Avatar utente
Hugo Stiglitz
Collezionista spigliato
Collezionista spigliato
 
Messaggi: 396
Iscritto il: lun ott 29, 2012 3:12 pm
Ha votato: 1 volta
E' stato votato: 20 volte

Re: Ciao a tutti, ennesimo caso di francobolli ereditati

Messaggioda pierpa63 » ven mag 04, 2018 1:23 pm

Ciao Hugo,

lungi da me affermare che i libri non servono a niente, solo che vengono..dopo i fb.

Personalmente mi occupo esclusivamente di varietà, in relazione alla tecnica di stampa che le ha generate.
Ti assicuro che la letteratura che riguarda le varietà,sia che siano studi-cataloghi-od altro, è, per essere gentili, diciamo "varia". Se ti capita in mano il libro sbagliato...son dolori,(magari monetari,perchè paghi da varietà..una ciofeca), e ti viene da mollare tutto.

Preferisco fare da solo,arrivo dove arrivo, e POI mi confronto con chi ha studiato prima di me.

ciao

pierpa63
Collezionista alle prime armi
Collezionista alle prime armi
 
Messaggi: 43
Iscritto il: mer apr 27, 2016 9:30 am
Ha votato: 0 volta
E' stato votato: 1 volta

Re: Ciao a tutti, ennesimo caso di francobolli ereditati

Messaggioda ignotus » ven mag 04, 2018 2:08 pm

Il guaio è che i libri validissimi sono ormai introvabili tipo per capirci il catalogo prefilatelico di Alfredo Banci riguardante i timbri prefilatelici del Lombardo Veneto edito in piena guerra (1942) dalla mitica stamperia di Roma Staderini carte valori. In giro lo trattano fra i 50 e i 75 euro:

https://www.maremagnum.com/libri-antich ... /136293601

io lo possiedo da epoca immemorabile e lo pagai si e no 5.000 lire!

Qualcuno mi sa dire qualcosa circa la biografia di Alfredo Banci?

Avatar utente
ignotus
Collezionista Guru
Collezionista Guru
 
Messaggi: 6076
Iscritto il: sab gen 12, 2008 10:47 pm
Località: nel centro del Veneto
Ha votato: 39 volte
E' stato votato: 74 volte

Re: Ciao a tutti, ennesimo caso di francobolli ereditati

Messaggioda ameis33 » ven mag 04, 2018 6:48 pm

Ciao Hugo
Non vedo nessuna contraddizione...
Non so se hai avuto modo di vedere i francobolli che ho postato.
La serie delle città storiche costa nuova sui 2-3 euro... con spedizione 4-5...
Si tratta di una serie ordinaria e come tutte le serie ordinarie si presta alla specializzazione.
Ai tempi le poste polacche avevano due macchine di stampa ognuna con il suo perforatore di passo diverso, quindi ci sono due dentellature diverse, e un certo insieme di varietà di carta, oltre a prove di stampa, francobolli con numero di cilindro, ecc.
Ovviamente, se il francobollo base costa relativamente poco, non appena cerchi le altre cose i costi salgono, perchè ovviamente di più difficile reperibilità...
Quindi la ricerca di pezzi rari e quindi di valore mi sembra la naturale evoluzione di una collezione...
Certo, una specializzazione tipo quella dei colori della IV di Sardegna su emissioni moderne non l'ho mai vista...
Non che non abbia senso, ma molto probabilmente ha meno estimatori e quindi nessuno si avventurerebbe in un'impresa del genere...
Che valore potrebbe avere poi in un'eventuale esposizione?
importanza, completezza, esposizione...
Probabilmente sarebbe estremamente completa, ma che "importanza" avrebbe?
In un certo senso hai ragione quando dici che il collezionismo di francobolli recenti è visto come una sorta di collezionismo di serie B...

Diciamo che io sono molto soddisfatto del mio bollito tanto da non invidiare il filetto degli altri.

ameis33
Collezionista avanzato
Collezionista avanzato
 
Messaggi: 985
Iscritto il: sab ott 17, 2009 10:07 pm
Ha votato: 0 volta
E' stato votato: 19 volte

Re: Ciao a tutti, ennesimo caso di francobolli ereditati

Messaggioda ignotus » ven mag 04, 2018 8:52 pm

Ai tempi le poste polacche avevano due macchine di stampa ognuna con il suo perforatore di passo diverso, quindi ci sono due dentellature diverse, e un certo insieme di varietà di carta, oltre a prove di stampa, francobolli con numero di cilindro, ecc.


M non era più semplice per questi signori usare un solo perforatore o averne due di passo uguale? Per la carta...se lo spessore ed altre caratteristiche sono evidenti va benone. Prove di stampa? Oggetti per notabili di corte e amici dei notabili (vedi principato di Monaco e area di francia e dintorni) da noi poco o nulla salvo la raccolta di Morgera direttore del poligrafico a suo tempo smembrata in infiniti rivoli. Numero di tavola? Sparito in Italia da secoli per non creare inutili appetiti.
Qualcuno però ha nostagia di queste cose in Italia: vedi i codici a barre per poter dire io lo possiedo e tu no!
Visto che tu ti occupi di area polacca cercherei "il Sacro Graal filatelico locale" sarebbe a dire la sesta busta con il mitico 2 milionoi di marchi poalacchi! Io penso che esista!

Per caso ti occupi delle emissioni del Governatorato Generale?

Avatar utente
ignotus
Collezionista Guru
Collezionista Guru
 
Messaggi: 6076
Iscritto il: sab gen 12, 2008 10:47 pm
Località: nel centro del Veneto
Ha votato: 39 volte
E' stato votato: 74 volte

Re: Ciao a tutti, ennesimo caso di francobolli ereditati

Messaggioda ameis33 » ven mag 04, 2018 11:41 pm

Diciamo che i francobolli non mi piacciono, salvo magari le prime emissioni sovrastampate, mentre apprezzo anche se non la colleziono la storia postale...
Mi avevi parlato di un ritrovamente che avevi fatto, anche se non sei mai entrato nei dettagli...
In questo devo darti atto che hai un ottimo fiuto...

Comunque un obiettivo che mi sono posto non è tanto il 2k mk su busta, ma il 1k mk... Questo è più accessibile...
Nell'attesa mi accontento delle mie città storiche...

ameis33
Collezionista avanzato
Collezionista avanzato
 
Messaggi: 985
Iscritto il: sab ott 17, 2009 10:07 pm
Ha votato: 0 volta
E' stato votato: 19 volte

Re: Ciao a tutti, ennesimo caso di francobolli ereditati

Messaggioda ignotus » sab mag 05, 2018 10:26 am

Il ritrovamento grosso è costituito da migliaia di francobolli del periodo dell'inflazione del 1923 in Germania pagato una pipa di tabacco: migliaia di francobolli e i pezzi più pregiati tipo quello di cui parlo periziati da infla di Berlino. Il prezzo pagato per questo ben di Dio in un classificatore da 64 pagine: 30 soli euro.

Avatar utente
ignotus
Collezionista Guru
Collezionista Guru
 
Messaggi: 6076
Iscritto il: sab gen 12, 2008 10:47 pm
Località: nel centro del Veneto
Ha votato: 39 volte
E' stato votato: 74 volte

Re: Ciao a tutti, ennesimo caso di francobolli ereditati

Messaggioda Pitigrilli » mar mag 08, 2018 9:26 am

ignotus ha scritto:ma...l' "anima pura, casta e pia" non sapeva che i due acoppiamenti ricavabili dal foglietto non dentellato valgono attorno ai 9-10 euro


Ammazza Ignotus, ti ci sei arricchito!!! :D
Se nei mercatini del triveneto dovessi trovare la lettera Verolanuova ex Masi fai un fischio...
Collezionare è solo un gioco

Avatar utente
Pitigrilli
Collezionista avanzato
Collezionista avanzato
 
Messaggi: 504
Iscritto il: lun gen 16, 2017 10:07 am
Ha votato: 0 volta
E' stato votato: 35 volte

Re: Ciao a tutti, ennesimo caso di francobolli ereditati

Messaggioda ignotus » ven mag 11, 2018 10:59 am

Per prima cosa non sono diventato nè più ricco nè più povero. L'esempio serve solo a far capire che l'importante è studiare per guadagnare tanto o poco. Non tutti hanno il portafoglio a organetto e possono permettersi di spendere migliaia di euro per comprare rarità da esporre alle "fiere delle vanità" (come definisco le mostre a concorso) per ottenere la "medaglietta del cane". Io vorrei mettere nella mia collezione non un tre lire di Toscana ma 7000 metri quadri di terra incastrati fra due mie proprietà per unificare tutto il possedimento. Fino a che non è in vendita è qualcosa di inarrivabile come la busta con la serie completa della prima emissione di Lombardo Veneto. Riguardo a quest'ultima stai tranquillo che se ne starà a nanna per l'eternità in una qualche raccolta prima in quella dell' "attuale proprietario" e poi in quelle dei suoi eredi fino alla settima generazione forse. Però ...il defunto masi perchè non teneva la raccolta in uno stanzino blindato più di Fort Knox? Certo che a lui i soldini non mancavano!
Ultima modifica di ignotus il ven mag 11, 2018 5:29 pm, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
ignotus
Collezionista Guru
Collezionista Guru
 
Messaggi: 6076
Iscritto il: sab gen 12, 2008 10:47 pm
Località: nel centro del Veneto
Ha votato: 39 volte
E' stato votato: 74 volte

Re: Ciao a tutti, ennesimo caso di francobolli ereditati

Messaggioda Pitigrilli » ven mag 11, 2018 11:05 am

ignotus ha scritto: ...se ne starà a nanna per l'eternità in una qualche raccolta prima in quella dell'attuale proprietario e poi in quelle dei suoi eredi fino alla settima generazione forse


E' stata rubata, Ignotus. Chissà dov'è ora ... magari, appunto, la trovi ai mercatini ...
Collezionare è solo un gioco

Avatar utente
Pitigrilli
Collezionista avanzato
Collezionista avanzato
 
Messaggi: 504
Iscritto il: lun gen 16, 2017 10:07 am
Ha votato: 0 volta
E' stato votato: 35 volte

Re: Ciao a tutti, ennesimo caso di francobolli ereditati

Messaggioda ignotus » ven mag 11, 2018 5:35 pm

Dala Vangelo secondo Paolo Vaccari:

Furto a casa di Ottavio Masi
Sottratta la spettacolare collezione di Lombardo-Veneto, materiale molto noto e facilmente identificabile. Con esso vinse, ad esempio, il gran premio nazionale a “Wipa 2008”

Con la collezione di Lombardo-Veneto aveva ottenuto diversi riconoscimenti, fra i quali il gran premio nazionale a “Wipa 2008”. Affinandola ed arricchendola nel tempo, proponeva significativi reperti delle emissioni ottocentesche, con invii nel primo giorno, blocchi, “croci di sant’Andrea”, varietà, affrancature multicolore (fra cui la pentacolore di Verolanova), miste con le analoghe tirature austriache e con le marche da bollo, falsi, annulli. Senza trascurare interi e produzioni per giornali… Reperti noti e comunque facilmente identificabili.

Ora l’insieme è stato rubato. “Me ne sono accorto qualche giorno fa”, ammette il diretto interessato, Ottavio Masi, con “Vaccari news”. “Era in una cassaforte della Parma Antonio & figli, nello scantinato: è stata aperta da ignoti senza scasso, usando semplicemente la chiave, nascosta nello stesso ambiente”.


Però...una cassaforte con una chiave passi ma tenere la chiave lì vicino...non fatemi dire qualcosa che offenderebbe l'anima del defunto...con un metal detector portatile la trovi subito!

Avatar utente
ignotus
Collezionista Guru
Collezionista Guru
 
Messaggi: 6076
Iscritto il: sab gen 12, 2008 10:47 pm
Località: nel centro del Veneto
Ha votato: 39 volte
E' stato votato: 74 volte

Precedente

Torna a Per i nuovi arrivati...

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite